Nasce “Il borgo di Lucio Fontana”

Cavalletto usato da Lucio Fontana

Nasce a Comabbio, il paese dove Lucio Fontana visse e lavorò, un’associazione dedicata a diffondere la cultura, stimolando l’amore per la musica, la letteratura, la pittura, il teatro e l’arte in genere, e la valorizzazione e la conoscenza dei luoghi e delle tradizioni.

Il principio che muove l’associazione è la consapevolezza che la conoscenza è un bene sociale primario e inalienabile, un ingrediente speciale che condiziona la crescita umana e la formazione dell’individuo e di conseguenza la maturazione e la progressiva evoluzione positiva della società civile.

Le attività promosse da “Il borgo di Lucio Fontana” si svolgeranno nei luoghi che legano Lucio Fontana a Comabbio: nella sala espositiva a lui dedicata nel centro del paese, nella casa e nello studio dell’artista e nei luoghi del paese che egli amava e frequentava. L’associazione ha sede a Comabbio, nella casa che fu di Lucio Fontana, nella via a lui dedicata.

“Il borgo di Lucio Fontana” è una libera Associazione non riconosciuta, apartitica e apolitica. È senza scopo di lucro e promuove la crescita, la pratica, lo sviluppo e la diffusione di attività culturali legate al mondo della “conoscenza” nel suo più ampio termine.

Il numero dei soci è illimitato. Chiunque si riconosca e condivida lo spirito e gli ideali dell’associazione, può diventare socio ordinario sottoscrivendo la quota associativa di 15€ annuale.